Smart Erotica: le 7 conversazioni di LIC n. 3: Conflitto SDC.com

This post is also available in: Nederlands English (Engels)

Smart Erotica: le 7 conversazioni di LIC n. 3: Conflitto SDC.com

Il Dott. Jay e Liseth esplorano la verità sul Conflitto – il suo ruolo nell’amore e il perché, quando e come farlo bene basandosi sull’arte e sulla scienza dell’amore per arricchire il tuo rapporto piuttosto che farlo implodere.

Nel nostro articolo Smart Erotica: The Modern Couple’s Playbook abbiamo delineato sette conversazioni che il nostro Lifestyle Inventory Check-up (LIC) © istruisce le coppie a garantire un’esperienza di vita erotica divertente e produttiva.

Il LIC ti guida attraverso una serie di discussioni essenziali che includono quanto segue:

  1. Allineamento
  2. Comunicazione non filtrata
  3. Conflitto (sei qui)
  4. Sessualità vs erotismo
  5. confini
  6. accordi
  7. Routine e rituali

Indipendentemente da dove ti trovi nel continuum di stile erotico, dal principiante al veterano, dalla monogamia calda al CNM o persino dal poliamore, il LIC e le sue “7 conversazioni” sono strumenti essenziali che mantengono al sicuro il tuo rapporto e gettano le basi per il pluralismo romantico che ci porta rapidamente nella nostra cultura tradizionale con poco più del 20% o 1 persona su 5 che partecipa a una “relazione consensuale non monogama” ( Kinsey Institute e Journal of Sex and Marital Therapy, 2016 ).

“Chiunque può arrabbiarsi: è facile, ma essere arrabbiato con la persona giusta
e alla giusta misura, al momento giusto e per lo scopo giusto,
e nel modo giusto – non è nella potenza di tutti e non è facile. “

– Aristotele

Crediamo che le persone sappiano come parlare , ma non sanno come comunicare , e non capire la differenza può essere fatale per la tua relazione. Ciò è particolarmente vero se apri i confini della monogamia e esponi la tua relazione alla non-monogamia consensuale, in cui il territorio è molto più complesso, dinamico e inesplorato.

Nello stile di vita erotico, se hai un conflitto nella tua relazione, è probabile che questo implichi che i problemi latenti si amplificano. Se non si hanno conflitti, è probabile che ne vivrete alcuni perché quando si estendono i limiti superiori dei confini personali e si cambia il modello di relazione, il conflitto è spesso una conseguenza naturale. Prendete coraggio e rimanete sintonizzati mentre esploriamo la verità su Conflict – il suo ruolo nell’amore e il perché, quando e come farlo bene basandosi sull’arte e sulla scienza dell’amore per arricchire la vostra relazione piuttosto che implodarla.

Il conflitto può essere necessario e positivo se lo fai nel modo giusto

C’è una grande differenza tra “combattimento” e “conflitto”. Quando vai a combattere , sei fuori per vincere attraverso il dominio in cui uno esercita la propria supremazia fisicamente, emotivamente e / o intellettualmente rispetto a un altro. Al contrario, il conflitto consiste nel riconciliare le differenze e nel cercare di soddisfare i bisogni nel contesto di un obiettivo comune nel perseguimento di un risultato collaborativo, o almeno, questo è ciò che può essere all’interno di una relazione intima. La maggior parte delle coppie “combatte” e non sperimenta mai un “conflitto” positivo in cui possono verificarsi vulnerabilità, crescita e apprendimento.

Il conflitto NON E’ SEMPRE NEGATIVO, non dovrebbe essere evitato ed è inevitabile in ogni relazione in cui sono coinvolti gli esseri umani. Crediamo che il conflitto sia la crescita sotto forma di un bisogno insoddisfatto che cerca di esprimersi. In realtà, ci sono alcuni fatti molto controintuitivi dimostrati dalla scienza psicologica che raccontano la storia reale e il valore potenziale del conflitto.

Una delle nostre più ricche esperienze professionali è stato il privilegio di conoscere e lavorare con il Dr. John Gottman che ha trascorso quattro decenni conducendo la ricerca più ampia e dettagliata di chiunque sul campo su campioni globali seguendo alcune coppie per oltre 30 anni per rispondere alla domanda : “Che cosa determina il successo o il fallimento dei matrimoni?”

Infatti, il dott. Gottman è notoriamente noto come il ricercatore in grado di prevedere nei primi 3 minuti di una conversazione di 15 minuti con un tasso di accuratezza del 90%, se una coppia possa divorziare o meno. Ha identificato quattro comportamenti di cui parleremo in seguito (The 4 Horseman of the Apocalypse ) che possono consumare una relazione e portarla a termine in media 5,6 anni dopo il matrimonio se sono presenti!

E la scienza dice …

1. Il conflitto è inevitabile e una parte costante dell’essere in relazione : la ricerca sui matrimoni che durano più di dieci anni e dove le persone sono felici e soddisfatte (si amano ancora) dimostra che le relazioni di successo hanno molti conflitti – spesso riguardo stessi problemi nel tempo. Quindi, quando scegli un partner, stai anche scegliendo un particolare insieme di problemi. Quindi, piuttosto che provare a cambiare il tuo partner, è meglio imparare alcuni passi di danza nuovi e creativi! (Dan Wile, After the Honeymoon , 2008)

2. La maggior parte dei conflitti non verrà mai risolta : il 69% delle questioni che le coppie litigano continueranno per tutta la durata delle loro relazioni. Quando si pensa al conflitto in una relazione, è importante accertare se un problema è risolvibile o perpetuo . Le ricerche del Dr. Gottman hanno dimostrato che il 69% dei conflitti di relazione riguarda problemi perpetui . Tutte le coppie li hanno – questi problemi sono radicati nelle differenze fondamentali che devono affrontare due persone. Sono o differenze fondamentali nelle vostre personalità che creano ripetutamente conflitti o differenze fondamentali nei vostri bisogni e valori di stile di vita .

3. I conflitti NON sono tutti uguali; Alcuni conflitti sono tossici per il tuo rapporto : nel “laboratorio dell’amore”, il dott. Gottman e il suo team di ricercatori hanno scoperto uno schema di quattro comportamenti particolarmente tossici per i matrimoni che hanno portato quasi alla certezza che tali relazioni si sarebbero concluse con un divorzio.

Se fai una di queste cose, FERMATI e LEGGI l’aneddoto qui sotto!

CRITICA – La critica è un attacco personale contro il personaggio del tuo partner in cui ti concentri sui propri difetti, lamentati cronicamente e negativi su di loro. Questo è molto diverso da un reclamo . Quando la critica diventa un’abitudine, può creare un conflitto crescente che può danneggiare una relazione. Crea una mancanza di sicurezza nella relazione.

ANEDDOTO: Chiedi quello che vuoi facendo richieste specifiche.

DIFENSIVITÀ – La defensività è la causa della tua colpa, non si assume alcuna responsabilità e si rende il tuo partner sbagliato per le cose senza possedere il tuo contributo a loro. La difesa è una risposta naturale all’essere attaccati ed è essenzialmente quando si trasferisce la colpa da te al tuo partner. È sempre una strada a doppio senso creata da entrambi i partner. Ci sono due forme di difesa: contrattaccare e comportarsi come una vittima innocente.

ANEDDOTO: assumersi la responsabilità e possedere il tuo contributo.

OSTRUZIONISMO Disinnestare, ritirare, mettere un muro e lavorare in un silo. Lo stonewalling si verifica quando il tuo partner si sente così sopraffatto e impotente riguardo al conflitto che si limita a chiudere e chiudersi da te. Questa mancanza di risposta spesso aggrava ulteriormente il problema.

ANEDDOTO: Calmati, rallenta l’azione e Gira Verso Verso.

CONTEMPT Mancanza di rispetto, disprezzo e disonore verso l’altro. Il disprezzo è una forma dannosa di mancanza di rispetto. Ciò include il beffardo del tuo partner con sarcasmo, ridicolizzandolo, insultando, imitando e / o usano un linguaggio corpulento sprezzante come il rullare degli occhi. Fare questo fa sentire il tuo partner inferiore, disprezzato e senza valore.

ANEDDOTO: Dimostrare rispetto come un atto di grazia e di amore incondizionato.

4. Il conflitto non è il problema; L’assenza di riparazione lo è Il conflitto, di per sé, non è mai il problema! L’ assenza di riparazione (ricollegamento, elaborazione di un problema alla comprensione reciproca) quando si verifica un conflitto È un problema. Uno studio di ricerca che ha seguito 168 coppie per 13 anni ha scoperto che il predittore numero uno del perché il divorzio delle coppie non era la frequenza con cui la coppia ha combattuto, ma quanto poco affetto e reattività emotiva si offrivano l’un l’altro (Huston & Caughlin, 2001, Journal of Personality and Psicologia sociale). In realtà, lo scopo di ogni conflitto è quello di soddisfare i bisogni insoddisfatti all’interno della relazione primaria. Più specificamente, l’obiettivo del conflitto è l’intimità emotiva e la connessione.

5. “Come” il tuo “conflitto” è più importante del conflitto: non è mai che tu abbia un conflitto (se non lo facessi non ci sarebbe alcuna passione tra te e tu hai una relazione morta); è sempre “come” si fa conflitto che determina se è tossico o un catalizzatore per la crescita. Il Dr. Gottman ha scoperto che l’indicatore più ovvio che una conversazione non sta andando bene è il modo in cui inizia. La sua ricerca mostra che il 96% delle volte una conversazione finisce negativamente perché inizia negativamente. Inizia “morbido” e gentile contro “duro” e dritto al punto e chiedere il permesso “Se questo è un buon momento per chattare o no?” Questo mostra rispetto ed è un atto d’amore.

Conflitto di coaching: Eric e Rosemarie

Ora che abbiamo inserito “Conflitto” in un contesto che dimostra che non è pericoloso per la tua relazione e può essere positivo, ti spiegheremo le conversazioni e le domande che devi porre a te stesso e al tuo partner mentre navighi nei potenziali conflitti nel stile di vita erotico. Questi sono gli strumenti del Lifestyle Inventory Check-up (LIC) ©   progettato per supportarti nella conversazione giusta sui problemi giusti nei modi giusti.

Incontra Eric e Rosemarie, una coppia con cui stiamo attualmente lavorando e che hanno cercato la nostra assistenza a causa di conflitti cronici e quando sono arrivati erano sull’orlo del divorzio. Un rapporto solido da sette anni, entrambi all’inizio degli anni ’50, una piccola azienda con una linea di cosmetici di successo, e un imprenditore che ha venduto una società di tecnologia alcuni anni fa ed è semi-pensionato. Eric era un veterano dello stile di vita e Rosemarie accettò di “provare a oscillare”, sapendo che questo sarebbe stato l’unico modello di relazione con cui Eric si sarebbe accontentato. Avevano diverse conversazioni chiave mancanti, e ognuno aveva un programma e uno scopo molto diversi per quello ruolo che lo stile di vita aveva nella loro relazione. Tuttavia, nessuno dei due sapeva esattamente cosa fosse l’altro, né fino a che punto non fossero allineati. Fino a quando, durante una crociera di stile di vita, Eric ha attivamente cercato contatti con una persona di interesse, supponendo di avere il consenso di Rosemarie a farlo (aveva “intenzione”, non “consenso”). Ne scaturì un grave conflitto, che rivelò le principali questioni sottostanti: Eric era interessato alla poliamore e alla ricerca di relazioni impegnate emotivamente con partner selezionati; Rosemarie era aperta a oscillare con partner selezionati che non avevano necessariamente rivisto. Questi modelli di relazione sono diversi come l’Islam e il Cristianesimo e, in assenza della cassetta degli attrezzi che stiamo dando loro per comunicare e impegnarsi in un conflitto positivo, non sarebbero più insieme, diventando una statistica di divorzio con i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse che calpestano il loro matrimonio .

Nel trattare con successo il conflitto , è importante capire da dove proviene. Stiamo vivendo in un cambiamento culturale mai visto prima: per la maggior parte della storia registrata, le relazioni erano dettate da norme comunitarie che stabilivano regole, ruoli e ricette per ogni cosa, dall’educazione dei figli al processo decisionale su dove vivere e come fare il budget . Oggi, quelle strutture prescrittive hanno sminuito l’influenza e le regole si stanno letteralmente inventando. Questo è particolarmente vero nello stile di vita erotico in cui DEVI REALIZZARE LE PROPRIE REGOLE e NEGOZIARE piuttosto una mappa sociale complessa e dinamica che non è tracciata per te.

Una fonte primaria di ogni conflitto è chi ha potere e controllo su decisioni importanti che influiscono sulla relazione. In assenza di norme chiare e regole di ingaggio, siamo spesso lasciati con il nostro condizionamento sociale e modelli sfocati di come negoziare l’equilibrio del potere nelle relazioni. Gli uomini sono stati socializzati per prendere il controllo, essere al comando, trovare soluzioni e, in generale, agire. Le donne, in generale, sono orientate alla connessione, alla consapevolezza della sfumatura emotiva e all’importanza dei sentimenti come punti dati e informazioni rilevanti – che producono, armonizzano e collaborano rispetto alla competizione. Eric stava seguendo il suo condizionamento sociale e pensava di avere sia l’allineamento che il permesso di perseguire i suoi interessi, credendo “ne avevano già parlato”. Rosemarie riteneva falsamente che “stavano parlando di ciò”, ma non era giunta a una conclusione eppure quando la persona di interesse si presentò con Eric per una cena non programmata meet-n-greet, che non andò come previsto! Le coppie sanno come “ parlare “, non sanno come “ comunicare .

Seguiamo di nuovo la scienza, vero? In uno studio di 9 anni su 130 coppie di sposini, Gottman e il suo gruppo di ricerca hanno scoperto che gli uomini che permettevano alle loro mogli di influenzarli avevano un rapporto più felice e avevano meno probabilità di divorziare rispetto agli uomini che resistevano all’influenza delle loro mogli. Statisticamente parlando, quando un uomo non è disposto a condividere il potere con il suo partner, c’è un 81% di possibilità che il suo matrimonio finisca in un divorzio.

L’ingrediente chiave per una risoluzione dei conflitti di successo, quindi, era aprirsi alle influenze esterne rinunciando a vincere ad ogni costo e condividendo il potere equamente tra i partner. Questo è stato visto come un modo tangibile per dimostrare l’onore e il rispetto reciproco rispetto alla condivisione di parole e sentimenti – la reciprocità conta nell’amore. Eric fu lento a capirlo, e Rosemarie fu lenta ad affermare il suo legittimo potere, essendo entrambi condizionati da una cultura latina in cui le regole non scritte sono gli uomini che fanno ciò che vogliono e le donne rispettano malvolentieri, sobbollendo in silenzio o su un latte Starbucks con una ragazza . I matrimoni più felici e stabili a lungo termine erano quelli in cui il marito non opponeva resistenza al potere e al processo decisionale con la moglie. Hanno cercato attivamente un terreno comune (compromesso) piuttosto che insistere per ottenere la loro strada.

Domande da porsi, in primo luogo

  1. A cosa voglio che il nostro “accordo monogamico” assomigli?
  2. Quali sono i valori per me più importanti nell’esplorare lo stile di vita erotico insieme?
  3. In quali aree mi sono sentito a disagio e “spinto o sotto pressione” e ho bisogno di parlare con il mio partner?
  4. Comunico passivamente o direttamente su argomenti sensibili? Come va?
  5. In che modo chiedo ciò che voglio o di cui ho bisogno?
  6. Cosa posso fare diversamente per essere più diretto nella mia comunicazione? Cosa posso chiedere al mio partner di fare diversamente per supportare me e la nostra comunicazione?
  7. Che cosa faccio per assicurarmi che il mio partner comunichi con me e che sappia che è sicuro?
  8. La mia comunicazione mostra che mi assumo la responsabilità delle mie azioni e delle mie emozioni? Se sì, come?

Una pratica di comunicazione per risolvere i conflitti: il dialogo feroce

Durante il programma di eventi dal vivo di Soul Mates for Life: Secrets of Relationship Mastery , insegniamo una serie di tecnologie di comunicazione che portano le coppie a un livello di padronanza per la navigazione in conflitto. Uno di questi strumenti è quello che chiamiamo “ Fierce Dialogue for Soul Mates ” ed è uno schema su come avere una conversazione diretta e sincera focalizzata sulla soluzione, non incentrata sul problema. Questo è un esempio dello strumento e uno che puoi usare immediatamente per iniziare ad avere le conversazioni necessarie di cui hai bisogno mentre navighi nello stile di vita erotico insieme. Segui il modello ESATTAMENTE e ti guiderà:

Modello di conversazione impegnato: inquadra la conversazione

  1. Il problema (i) credo che abbiamo bisogno di parlare di più in quanto si riferisce alle nostre esperienze di lifestyle erotico è / sono ” …
  2. La ragione per cui questo è importante per me / noi e il motivo per cui voglio parlarne è perché” …
  3. Quello che vedo in questo è” … (Solo fatti – descrizione contro valutazione)
  4. Quello che penso è” … (la tua interpretazione, credenze, significati, ipotesi, storia)
  5. “I miei sentimenti riguardo al problema sono … l’impatto che hanno su di me è” …
  6. “Quello che so di contribuire a questo è” …
  7. “Quello che voglio / ho bisogno / richiesta da parte tua è” …

Modello di ascolto impegnato: essere presenti al tuo partner

La parte più difficile del processo di dialogo feroce è il cosidetto ATUNE per il tuo partner dopo aver condiviso. La chiave è focalizzare la tua attenzione sull’esperienza del tuo partner e fidarti del processo che avrai una svolta e essere ascoltato. Più sarai generoso nel fare queste cinque abilità di ATUNE, migliore sarà la tua conversazione. Fino a quando le persone non sperimenteranno il tuo ascolto, non puoi influenzarle! Fai OGNI delle seguenti abilità ad ATUNE :

A Consapevolezza tramite riconoscimento (dire “ti sento … quello che ti ho sentito dire” …)
& Validazione (Dì “Questo ha senso per me perché” …)

T – Tolleranza di due prospettive uguali. Rispetto e apprezzamento per le realtà multiple.

U – Comprensione significa indagare prima di influenzare ponendo domande. Sospendere Influenza / Rinunciare alle posizioni.

N Atteggiamento non difensivo . Non c’è niente da difendere. Mostra interesse e curiosità con giudizio zero.

E – Empatia prendendo appunti (sintonizzati) e invitando al dialogo (curiosità). Chiedi: “C’è dell’altro?”

Abbiamo ATUNE. Ora cosa facciamo?

Se hai completato il processo di cui sopra, hai appena fatto il primo passo per imparare la danza dell’intimità imparando come fare “conflitto positivo” – ben fatto! La decisione di coinvolgere il vostro partner usando principi e pratiche basate sulla scienza è ciò che fanno le coppie emotivamente intelligenti, e questo è particolarmente importante per quelle coppie che si avventurano nell’ignoto dello stile di vita erotico.

Il programma Smart Erotica © è un approccio pratico e di buon senso che allena sistematicamente i partecipanti attraverso le “7 conversazioni” del Lifestyle Inventory Check-Up ® (LIC) , nella sicurezza di una metodologia strutturata, confidenziale e professionale basata su decenni di relazione scienza e lavoro con le coppie a livello globale.

Il programma offre un quadro emotivo e mentale per essere nelle conversazioni “giuste” sui problemi “giusti” nel modo “giusto” per esplorare con successo il delicato equilibrio tra amore, sesso, erotismo ed espressione sensuale fondati su un design relazionale del tuo scelta.

Vivi con passione,

Dr. Jay e Liseth
Soul-Mates for Life

https://www.sdc.com/it/relazioni/coppie/smart-erotica-le-7-conversazioni-di-lic-n-3-conflitto/

Laat een reactie achter

Uw e-mailadres wordt niet weergegeven. Verplichte velden worden middels * weergegeven